I marchi di lusso più taroccati al mondo

I marchi di lusso per alcune persone sono inarrivabili, ma c’è chi si accontenta di comprare un prodotto di medio basso costo pur di non contribuire alla crescita del Mercato Parallelo.

Altri, invece, pur di avere l’accessorio tanto amato acquistano merce contraffatta che per qualche tempo gli dà la convinzione di indossare un importante marchio, ma nel lungo periodo questa sicurezza passa a causa del deterioramento del materiale.

Quali sono i marchi che più patiscono la contraffazione? Di seguito abbiamo stilato una lista dei 5 più copiati. (altro…)

Salvaguarda la tua vita con un un Tag NFC

autentico non si occupa solamente della contraffazione dei vini e dell’abbigliamento, ma anche di prodotti di sicurezza come gli estintori.

La questione potrebbe sembrare strana, ma in realtà anche gli estintori possono essere contraffatti mettendo a rischio l’incolumità delle persone. (altro…)

I Paesi della contraffazione

Da dove provengono i prodotti contraffatti che troviamo su Internet, in spiaggia e per strada? L’OCSE, l’EUIPO ed Europol hanno dato una risposta mappando tutte le rotte commerciali internazionali.

Secondo l’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e Sviluppo Economico), la pirateria ha un giro d’affari che sfiora i 500 miliardi di dollari l’anno e pare che l’Italia sia il secondo Paese più colpito al mondo (15% dei casi, quindi 1 su 6), dopo gli USA che detengono il primato assoluto (20%, quindi 1 su 5). (altro…)

Prodotti “bio” contaminati

Anche gli alimenti “bio” non si salvano dalla contraffazione e qualche anno fa sono state sequestrate ben 1.500 le tonnellate di soia, mais, lino grano tenero ucraino in diverse regioni d’Italia.

I prodotti, ad alto contenuto di OGM, erano contaminati da pesticidi e venivano sdoganati a Malta e poi introdotti in Italia, ma nelle indagini sono finite numerose società tra cui alcune moldave e ucraine (che curavano l’approvvigionamento dei cereali), ed Enti che avevano il ruolo di accertare la sicurezza dei prodotti. (altro…)

Il valore della contraffazione

Una recente ricerca svolta dal Ministero dello Sviluppo Economico con il Censis afferma che in Italia ci sarebbero circa 110.000 posti di lavoro in più se non ci fosse il problema della contraffazione.

Se la merce prodotta venisse venduta solamente nei mercati legali, la produzione salirebbe di 13,7 miliardi, le imposte di 4,6 miliardi e 1,7 miliardi di entrate in più per il fisco.

Sarebbe tutto fantastico se gli importi salissero così tanto, invece ci ritroviamo davanti a una stima di 6,9 miliardi del Mercato Parallelo perché dalla “notte dei tempi” fino a oggi le cose non sono migliorate, anzi peggiorano di anno in anno. (altro…)

Cosa contiene un’etichetta

La contraffazione purtroppo è un reato ben radicato al mondo, ma tutelarsi è possibile e noi di autentico vogliamo darvi qualche consiglio per scegliere sempre prodotti originali in tutela della vostra salute, di voi stessi e delle aziende che per anni hanno lavorato sodo per assumere un ruolo importante all’interno del mercato.

Per evitare la frode potete quindi stare molto attenti al rapporto qualità/prezzo, segnalare anomalie agli organismi competenti che hanno il compito di controllare i prodotti e infine leggere attentamente le etichette. (altro…)