Equity crowdfunding: agevolazioni fiscali 2019

Il 2019 si prepara a essere un anno roseo per l’equity crowdfunding, anche grazie alle nuove agevolazioni fiscali pensate per chi vuole investire in startup o PMI innovative. Nel 2018 le startup italiane hanno raccolto, tramite questo strumento, oltre 36 milioni di euro. Solamente nei primi venti giorni del nuovo anno sono stati raccolti più di 2 milioni di euro dai portali di equity crowdfunding come quello di Backtowork24, sul quale è in corso la nostra campagna.

La Manovra Finanziaria 2019 (legge 148 del 30 dicembre 2018, art.1, comma 218), ha introdotto nuove e importanti agevolazioni fiscali per incentivare, sotto forma di detrazione IRPEF per le persone fisiche e di deduzione IRES per le persone giuridiche, chi sceglie di investire in startup e PMI innovative.

Solo per l’anno 2019, l’aliquota delle detrazioni passa dal 30% al 40%. Come si legge nel testo, “Il predetto incremento sarà pienamente efficace previa autorizzazione della Commissione europea secondo le procedure previste dall’articolo 108, paragrafo 3, del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea”.

Le persone fisiche potranno detrarre nella loro dichiarazione dei redditi annuali un importo pari al 40% per gli investimenti in startup o PMI innovative fatti nel 2019 per un limite massimo di 1 milione di euro annui, mentre per quelli del 2018 la detrazione resta del 30%, con un periodo minimo di mantenimento dell’investimento pari a 3 anni.

Le società che investono nel capitale di startup o PMI innovative hanno diritto a dedurre dal reddito imponibile complessivo un importo pari al 40% per gli investimenti del 2019, e al 30% per quelli del 2018, per un massimo di 1.8 milioni di euro annui investiti. Valgono sia gli investimenti diretti sia quelli indiretti per tramite di OICR o altre società che investono prevalentemente in startup e PMI innovative, ma anche in questo caso rimane comunque l’obbligo di mantenimento dell’investimento per almeno 3 anni.

Il 21 dicembre è iniziata ufficialmente la nostra raccolta in equity crowdfunding e abbiamo raggiunto il capitale richiesto di 60.000€, andando in overfunding già dopo poche settimane.

Questi nuovi sgravi rappresentano un’ulteriore occasione per investire nella nostra campagna e diventare nostro socio.

Scopri la campagna su: http://bit.ly/autentico_crowdfunding

La nostra campagna di equity crowdfunding va in overfunding

Il 21 dicembre è iniziata ufficialmente la nostra campagna di equity crowdfunding su Backtowork24, la principale piattaforma in Italia che favorisce l’investimento in startup, PMI e progetti real estate da parte di investitori privati e professionali.

Dopo poche settimane dal lancio, abbiamo ottenuto ottimi riscontri e raggiunto in breve tempo il capitale richiesto, andando in overfunding.

La nostra raccolta, infatti, ha già superato i 60.000€ e, a poco meno di un mese dalla sua chiusura, possiamo ritenerci soddisfatti dell’obiettivo raggiunto ma siamo sicuri di poter fare ancora meglio.

Con questa campagna crowdfunding, con la quale abbiamo aperto la porta a nuovi soci, non siamo solamente alla ricerca di nuovi capitali, utili per consolidare il posizionamento nel mercato nazionale, ma anche di una figura che possa ricoprire il ruolo di direttore commerciale.

Perché scegliere autentico?

  • Un team multidisciplinare con una comprovata esperienza, sia nel management che nel settore tecnico;
  • Soluzioni tecnologiche presenti sul mercato e già adottate da importanti clienti;
  • Supporto di partner strategici come il Venture Incubator Clhub e RFID Global, la Business Unit di Softwork, una delle più importanti aziende italiane che da più di 30 anni si occupa di elettronica;
  • Un mercato costantemente in crescita.

Non perdere l’opportunità di diventare nostro socio!

SCOPRI LA CAMPAGNA